fbpx
Chiudi
logo Gruppo Lo Conte
Gruppo Lo Conte

Il Gruppo Lo Conte è leader in Italia nella produzione di farine speciali e preparazioni per dolci.


I Nostri Marchi
Bilancia e bilancino di precisione: perché sono utili in pizzeria

In questo articolo vi spieghiamo l’importanza di misurare e annotare ogni vostra ricetta, affinché possiate offrire ai vostri clienti prodotti di qualità, costanti nel tempo. Ecco perché in pizzeria è importante misurare con il giusto strumento tutto ciò che si fa. Parliamo ad esempio della bilancia e del bilancino di precisione.

La bilancia ci permette di pesare qualsiasi cosa, persino i liquidi. Nel caso dell’acqua 1 g corrisponde a 1 ml. Ma nel caso di altri liquidi? Un grammo di olio ad esempio corrisponde a 1,09 ml. Le attuali bilance digitali hanno la funzione “liquidi” in cui è possibile selezionare la tipologia di liquido (che in pizzeria solitamente è l’olio) affinché si ottenga un’accurata misurazione.

Come scegliere la bilancia adatta alla propria pizzeria?
La sensibilità della bilancia è un parametro fondamentale. Solitamente arrivano quasi tutte a 5 kg, oltre questo peso vanno fuori scala. Nell’acquisto, è preferibile scegliere una bilancia che abbia una sensibilità di almeno 15kg, che nella media corrisponde alla capienza ottimale di farina che può ospitare un’impastatrice standard in una pizzeria di medio consumo.

Perché è importante l’uso del bilancino per preparare l’impasto della pizza?
Solitamente le bilance utilizzate per pesare elevati quantitativi di prodotto non possiedono il centesimo di grammo, pertanto ricordate che non sono indicate per pesare piccole dosi di ingredienti. Il lievito ad esempio va dosato in maniera accurata e precisa, perché la quantità di lievito va dosata perfettamente in base alla temperatura a cui lavoriamo il nostro impasto. Per questo motivo in commercio troviamo bilancini molto piccoli, con elevata sensibilità al grammo: questi strumenti di altissima precisione sono di notevole importanza, soprattutto per chi lavora a temperatura ambiente, ovvero temperatura che varia a seconda della stagione e in cui si amplificano tutte le reazioni biochimiche, quindi sia maturazione che lievitazione.